CURA DEL CAPO

Il Cashmere, come materia prima pregiata e completamente naturale, ha bisogno di particolare riguardo e cura per conservare al meglio le proprie qualità. Per curare un capo in Cashmere c’è infatti bisogno di qualche piccola accortezza; per esempio, indossarlo per un massimo di due giorni consecutivi, per poi farlo riposare per altri due. Quando arriva il momento di lavare il vostro capo in Cashmere, è bene farlo a mano e in acqua fredda, evitando centrifughe o asciugatrici, ma semplicemente stendendolo ad asciugare, senza appenderlo.
Per i primi due o tre cicli di uso del capo, è normale che si manifesti il fenomeno del pilling: la maglia tirerà fuori dei piccoli pallini di lanugine. Per toglierli è sufficiente utilizzare la lama di un rasoio, passandola delicatamente sul capo, oppure rimuoverli manualmente. Un capo realizzato con filati di qualità dopo un massimo di tre cicli dovrebbe smettere di manifestare il pilling, che non è altro che la naturale espulsione dalle fibre del materiale superfluo.

INSERISCI LA TUA EMAIL E RICEVI

10% SCONTO

Ricevi informazione sui nostri articoli esclusivi, i nuovi cataloghi e le promozioni speciali.